it IT en EN fr FR de DE es ES
Menu

La storia

Lanciano, Anxanum, fu fondata da Solimo, ex compagno di Enea, e abitata dagli Osci, dagli Etruschi e dai Galli, conquistata dai romani nel 435 a.C. Forte fu lo sviluppo delle attività commerciali sotto il dominio bizantino. Quindi l’occupazione dei Franchi. Nel 1300 il re Carlo II° concesse alla città di Lanciano il diritto di nominarsi un Mastrogiurato, ossia la carica che durante le fiere aveva poteri civili e penali. Dilaniata da guerre intestine e conquiste, nel 1500 Lanciano riacquista splendore ma nel ‘600 verrà annientata da una atroce pestilenza. A fine ‘700 la città sarà divisa tra gli ideali della classe intellettuale a favore della repubblica del 1799, e il popolo legato ai Borboni. Nel 1860, con l’entrata di Garibaldi a Napoli, Lanciano fu tra le prime città d’Italia a dichiarare decaduta la dinastia borbonica.

Facebook Twitter Google+ Pinterest
×

Log in

Per rendere migliore la tua esperienza il nostro sito utilizza i cookie. Continuando a navigare si acconsente all'utilizzo dei cookie.